domenica 27 aprile 2014

Mini cheesecake cotte, a casa come da California Bakery!

Lo so, sono pessima... Pur avendo trascorso gli ultimi giorni a casa, non ho pubblicato nulla!
Tuttavia, come vi avevo accennato, sto sperimentando parecchio, ho organizzato e cucinato tutto da sola per un pranzo con le amiche (dall'antipasto al dolce... ehm i dessert alla fine sono stati 4, ma sorvoliamo)... insomma, mi sono tenuta in allenamento! 
Uno dei quattro dessert realizzati consisteva in un dolce americano che non avevo mai assaggiato nè mai preparato: NON fatelo mai quando avete invitati... l'ansia da prestazione era alle stelle!
Ora direte: e perchè l'hai fatta allora? Beh, perchè me l'hanno espressamente richiesta... e mica potevo deludere gli ospiti no?!
Alla fine mi è pure andata bene, hanno detto che è IDENTICA a quella di California Bakery... Non pretendevo tanto ma... meglio così!

Baked Individual Cheesecake
ricetta tratta da qui 

cheesecake torta ricetta

Ingredienti per 12 stampini da muffins

Per la base
100 gr. di biscotti tipo digestive
15 gr. di zucchero semolato
55 gr. di burro sciolto

Per la crema
454 gr. di formaggio tipo quark a temperatura ambiente
130 gr. di zucchero semolato
120 gr. di panna acida a temperatura ambiente
2 uova grandi a temperatura ambiente
15 ml di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
la buccia grattuggiata di mezzo limone

Procedimento:

1. Foderate gli stampini con dei pirottini di carta.
2. Triturate i biscotti nel mixer (o in un sacchetto col mattarello, come la sottoscritta XD). Aggiungete lo zucchero e mescolate. In una ciotola mescolateli al burro sciolto e suddividete il composto negli stampi. Con le dita premete in modo che si compatti bene e poi trasferite in frigo a riposare.
3. Accendete il forno a 150°C.
4. In una ciotola sbattete il quark finchè diventa cremoso. Poi aggiungete anche lo zucchero, il sale, la buccia del limone e la vaniglia. Sbattete fino a quando lo zucchero sarà completamente sciolto.
5. Ora incorporate, sempre sbattendo, le uova, una alla volta: aggiungete la seconda solo dopo il completo assorbimento della prima. Infine aggiungete la panna acida e mescolate bene.
6. Togliete gli stampi dal frigo, dividete l'impasto in parti uguali negli stessi e infornate per 20 minuti circa, modalità statico solo sotto.
7. Lasciate raffreddare, poi estraete dagli stampi e mettete in frigo per qualche ora (meglio tutta notte).
8. Prima di servire togliete i pirottini e decorate con cioccolato fuso e zuccherini o frutta fresca.


cheesecake cotta ricetta

cheesecake ricetta

N.B.
- Il quark lo potete trovare al Lidl: ha un sapore e una texture diversa dalla Philadelphia, quindi se avete l'occasione di andarci, provatelo! 
- Quando le togliete dal forno, il centro dev'essere ancora un po' "traballante"
- Se non trovate la panna acida (come è successo a me) fate inacidire a temperatura ambiente, per 1 ora, 60 grammi di panna con 60 grammi di yoghurt greco bianco o 120 grammi di yoghurt greco
- Potete lisciare i bordi con l'aiuto di un coltello da marmellata bagnato con acqua tiepida
- Le mie hanno questo bel "colorito" grazie alle uova della nonna XD

Tra parentesi, negli ultimi giorni ho anche fatto nascere e curato questo piccoletto, e ieri ho provato a "panificare"... Che dite, sono stata una brava "mamma"? :P


A presto, lo prometto!
Baci,
 ogniricciouncapriccio

sabato 19 aprile 2014

Pane profumatissimo!

Nell'ultimo periodo, la sessione d'esami "primaverile" ho avuto un'illuminazione. O forse un abbaglio.
Fatto sta che ho trascorso le mie pause (pranzo, cena ecc.) davanti al pc, incantata a guardare i video di chef Ramsay che insegna i segreti del mestiere, e pensando... voglio provarci anch'io!
Ecco quindi che da quando sono iniziate le mie "vere" vacanze, di dolci praticamente non ne ho fatti (non conta un impasto buttato per delle focacce che non mi verranno mai, vero? :P): Anzi, ci sono andata pesante di focacce, contorni, primi, minestre e pane. Come questo, di cui ho improvvisato le dosi ma ho azzeccato il sapore: crosta croccante e interno morbido... troppo buono!

Pane profumatissimo

ricetta pane

Ingredienti per una pagnotta:
100 gr. di farina "00"
100 gr. di farina "0"
50 gr. di acqua tiepida
50 gr. di latte intero tiepido
40 gr. di olio di semi di mais
20 gr. di lievito madre in polvere (puro)
1/2 cucchiaino di malto
3 gr. di sale fino

Procedimento:
1.In una ciotola mescolate le farine, il malto, il sale e il lievito. Fate una fossetta in mezzo e versateci l'olio e il latte. Iniziate a girare con una forchetta e aggiungete piano anche l'acqua.
2.Trasferite su un piano da lavoro bello infarinato e impastatelo finchè risulta bello liscio (20 minuti circa).
3. Mettete a lievitare, in una teglia unta d'olio, in forno con la lucina accesa fino al raddoppio (2/3 ore).
4. Estraetelo, dategli la forma di una pagnotta e lasciatelo lievitare ancora un'oretta e mezza.
5. Fate dei tagli sulla superficie  e cuocetelo in forno già caldo a 200°C con una teglia d'acqua sotto (io ho fatto 40 minuti con la teglia e 10 senza) per 50 min. circa. Quando spegnete il forno girate il pane e lasciatelo raffreddare per un quarto d'ora nel forno con lo sportello aperto, poi toglietelo e mettetelo su una gratella.

Ha un profumo... inebriante!

pane fatto in casa ricetta

-> se usate il lievito di birra secco, mettetene 2/3 gr. e scioglietelo nell'acqua tiepida con il malto. Una volta riattivato aggiungetelo alle farine procedendo come sopra. Se usate quello fresco mettetene 8 gr. sempre sciogliendolo in acqua.

Tanti auguri di buona Pasqua a tutti! Un abbraccio fortissimo dalla vostra 
Ogniricciouncapriccio

venerdì 11 aprile 2014

Macarons facili fai da te? L'abc dell'imbranato!

La prima volta che li avevo fatti, avevo avuto problemi con la seconda infornata.
Però non era la ricetta doc.
Allora decido di cambiare . E usare la meringa italiana.
Inizio: nessun problema, la meringa riesce anche piuttosto bene. Li lascio riposare per fare la crosticina e poi inforno. Niente, vengono senza quella meravigliosa coroncina che dovrebbero avere... se non altro sono buoni!
Riprovo. Stavolta è la meringa a farmene vedere quattro. L'impasto viene molle e in cottura cresce poco.
Oramai è guerra ed io sto per chiedere l'armistizio. Non tanto per la fatica in sè, quanto perchè non ne posso già più di mangiare gusci di macarons.
Un ultimo tentativo, mi dico.
Ci riprovo: vengono po' più gonfi di prima ma niente di che.
Sto per mollare, giuro.
L'ultimo, per davvero stavolta. O la va o la spacca. Ma torno alle origini.
Lascio perdere la meringa italiana e il caramellometro... per il momento XD (che senza planetaria è un parto riuscire a montarla bene!)

Così, questa ricetta, che avevo già proposto prima, è per tutti quelli che i macarons finora li hanno solo comprati perchè pensavano fossero troppo difficili da fare, per quelli che il "caramellometro" l'han visto solo nei libri di cucina e... per tutti quelli a cui non riescono come vorrebbero! Siete pronti per carpire i segreti del mestiere?

MACARONS "facili"
Adattamento da una ricetta di L. Montersino

macarons

macarons ricetta

Ingredienti per 2 teglie di gusci 
100 gr. di farina di mandorle setacciata 
100 gr. di albumi a temperatura ambiente
50 gr. di zucchero semolato
175 gr di zucchero a velo setacciato
25 gr. di farina "00" setacciata
colorante in gel (io giallo)

Procedimento:
1. Montare gli albumi a neve ferma con lo zucchero semolato.
2. Unire mescolando dal basso verso l'alto prima lo zucchero a velo, poi la farina di mandorle e infine la farina bianca. Infine aggiungere il colorante e mescolarlo bene.
3. Trasferire l'impasto in una sac à poche e formare sulla teglia da forno tanti cerchi, distanziandoli fra loro. Lasciarli asciugare finchè toccandoli non risultano asciutti
4. Cuocere in forno preriscaldato e ventilato a 160°C entrambe le teglie, posizionandole sui ripiani centrali. Ci vorranno circa 10 minuti. Una volta cotti estraeteli dal forno e lasciateli raffreddare. 
5. Una volta freddi staccateli dalla cartaforno e farciteli a piacere.

FARCITURA alle FRAGOLE & CIOCCOLATO BIANCO

macarons ricetta

Ingredienti
250 gr. di fragole fresche
100 gr. di cioccolato bianco
1 cucchiaio di zucchero semolato 
il succo di mezzo limone
1/2 cucchiaio di fecola

Procedimento:
1. Lavare e tagliare le fragole. Mettetele a macerare per un'ora con lo zucchero e il limone. Poi filtratele.
2 Passate le fragole nel mixer. Poi filtrate il composto in un colino a maglia fine.
3. Sciogliete il cioccolato bianco al microonde. 
4. In un pentolino mescolate il cioccolato, le fragole e la fecola. Portate a bollore e mescolate velocemente.
5. Lasciate intiepidire un poco, trasferite in una sac à poche e appaiate i macarons con la farcitura.

macarons ricetta

I MIEI CONSIGLI (da perfetta autodidatta sono piccoli accorgimenti nati da incidenti di percorso...)

- La farina di mandorle dev'essere perfettamente asciutta. Se partite dalle mandorle e le tritate, passatele nel forno per farle asciugare bene.

- Gli albumi a vecchi e a temperatura ambiente montano meglio. Se li comprate non avete il problema di lasciarli invecchiare.

- Il tempo di riposo pre-cottura dipende dal tasso di umidità dell'aria: può volerci mezz'ora così come un'ora e mezza: il trucco è toccare con mano: sono pronti quando la superficie è asciutta.

- Il mio problema più grande (nei vari tentativi) è stata la cottura. Avevo sempre usato il forno statico, invece con la funzione ventilato sono cresciuti perfettamente: questo perchè il ventilato mantiene la temperatura uniforme e "asciuga" (letteralmente) ciò che state cuocendo.

- Temperatura del forno: anche qui potreste riscontrare problemi, perchè dipende molto dal forno. Se li fate per la prima volta usate una temperatura più bassa piuttosto che una più alta (diciamo intorno ai 140 gradi). Se comunque vedete che i macarons crescono troppo (la coroncina si alza in modo spropositato) aprite un poco lo sportello del forno e continuate la cottura così.

- Dove mettere la teglia? Circa a metà forno, o comunque più verso il basso che verso l'alto, altrimenti bruciano prima di "alzarsi"

- La cosa fondamentale è fare i gusci dei macarons tutti della stessa grandezza così non rischiate di bruciarli o averli indietro di cottura :)

- Provate a staccarli solo quando saranno freddi. Per facilitare il tutto, appoggiateli, dopo averli tolti dal forno, su un piano freddo: la differenza di temperatura vi aiuterà nell'operazione -che non riuscirà se non sono perfettamente cotti-

- Per la farcitura potete usare ciò che più vi piace: dalla ganache, al dulce de leche, la crema al burro, il lemon curd ecc...

- I miei assaggiatori asseriscono che la farina non si sente :)

- Ho notato che a seconda del colorante cambia la consistenza dell'impasto.

Allora... vi cimenterete in questa non più ardua impresa? :P

macarons facili ricetta

Con questa ricetta partecipo al contest di Monique e Paola


Bye bye ogniricciouncapriccio

domenica 6 aprile 2014

Crostata di albicocche con farina di farro

Non ricordo nemmeno quand'è stata l'ultima volta che ne ho preparata una.
Dicono sia la torta più semplice. Quella che anche se in cucina proprio sei negato, dovresti riuscire a fare.
Se sia vero, non lo so. Ma so di certo che per trovare la ricetta "perfetta", ce n'è voluto. E in quel periodo sono stati sabati di crostate, ore al supermercato a leggere etichette, ore di notte a cercare le ricette, ore a capire l'un po' di questo e dell'altro della nonna...
Sarà per quello che non ho più voluto vedere crostate per così tanto?! Almeno finchè non mi è venuta voglia di mangiarne una :D E che crostata ragazzi!

CROSTATA DI ALBICOCCHE 
con farina di farro

crostata alla marmellata di albicocche

Ingredienti per una teglia di 22 cm. di diametro:

200 gr. di farina di farro
100 gr. di zucchero semolato
100 gr. di burro
2 tuorli
la buccia grattuggiata di mezzo limone
un pizzico di sale

marmellata di albicocche (possibilmente senza zuccheri aggiunti)

crostata con farina di farro alla marmellata ricetta

Procedimento:
1. In una ciotola mettete la farina, lo zucchero, il sale e la buccia del limone. Aggiungete il burro freddo a pezzetti e lavorate il tutto fino ad ottenere uno sfarinato.
2. A questo punto aggiungete i tuorli leggermente sbattuti e impastate velocemente, fino ad ottenere una pasta omogenea. Formate un panetto, appiattitelo, copritelo con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per almeno un'ora. (Io ce l'ho lasciata tutto il pomeriggio).

***

3. Trascorso questo tempo riprendete la pasta, stendetela e mettetela nella teglia imburrata e infarinata. Bucherellate il fondo per evitare la formazione di bolle d'aria. Versate la marmellata, formate le righe con la pasta avanzata e cuocete in forno già caldo a 180°C per una quarantina di minuti o comunque finchè la pasta sarà dorata.

crostata con farina di farro alla marmellata di albicocche

N.b.

-> La farina di farro non altera il gusto della crostata: testata sui parenti, ignari del fatto, non si sono nemmeno accorti!!! Comunque, se non l'avete in casa, potete usare una normalissima "00".

-> Se usate una teglia più grande mantenete le proporzioni 2:1:1 (farina:zucchero:burro). 1 tuorlo ogni 100 gr. di farina.

-> Il tempo di cottura è mooolto relativo, in quanto ho usato il forno a gas e la teglia di ceramica, che ci ha messo una vita a scaldarsi... Sono diventata vecchia nel frattempo! XD

crostata con farina di farro alla marmellata ricetta

E' perfetta per una colazione coi fiocchi!
E voi, amate questo genere di torta?

Con questa ricetta partecipo al contest "Un anno di colazioni: le crostate" di Letizia in cucina in collaborazione con FIMOra


e al contest "il mio piatto forte" di la cucina scacciapensieri 


A presto,
by ogniricciouncapriccio