domenica 30 novembre 2014

I cracker che non ti aspetti

Ciao a tutti!
Finalmente mi sono ritagliata un momentino per scrivere... figuratevi che non mi sono nemmeno preoccupata di festeggiare il secondo blogversario, causa mancanza di tempo :D sono pessima eh?
Fortuna che avevo qualche ricettina salvata archiviata e fotografata, pronta da proporvi... Oggi parliamo di salato, e vi regalo dei cracker buonissimi e facilissimi da fare, oserei dire più buoni di quelli che si comprano (affermazione avvalorata anche della voracità dei miei assaggiatori!!!)

Crackers 
leggeri & senza lievito

cracker ricetta senza lievito

Ingredienti per circa 3 teglie da forno di crackers
100 gr. di farina "00"
50 gr. di acqua
7 gr. di olio e.v.o.
3 gr. di fecola di patate
2 gr. di sale fino

sale fino per la superficie

ricetta cracker

1. In una ciotola mescolate la farina, la fecola e il sale.
2. Aggiungete l'acqua e l'olio ed impastate fino ad ottenere una pasta liscia.
3. Coprite la pasta con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo almeno un'ora.

***

4. Spolverate di farina il piano di lavoro e stendete la pasta il più sottile possibile: l'ideale è lavorare con poca pasta alla volta e ricavare il maggior numero di crackers, perchè rilavorandola si forma il glutine, diventa elastica ed è più complicato stenderla.
5. Adagiate i crackers sulla placca da forno rivestita di cartaforno, spolverateli con (poco) sale e cuoceteli in forno già caldo a 180°C modalità statico per circa 10 minuti. Sono pronti quando iniziano a dorare: teneteli d'occhio perchè è facile che passino la cottura :P

Si conservano (nella remota ipotesi d'avanzo) nelle scatole di latta o nei tupperware, l'importante è tenerli al riparo dall'umidità!

cracker leggeri

Ma a voi non ricordano qualcosa? O meglio, qualcuno??

cracker ricetta fai da te

Spero proverete presto la ricetta... bacioni a tutti! A presto, si spera!
by ogniricciouncapriccio

domenica 9 novembre 2014

Crostata di frutta

Ciao a tutti! 
Quest'oggi vi propongo una ricetta fantastica ;) 
Ho avuto modo di venire a conoscenza -appena in tempo- del contest indetto da Molino Grassi e sono stata tanto fortunata da rientrare tra i primi ad aver inviato la mail per parteciparvi :) In questo modo ho potuto provare due delle loro meravigliose farine, con cui oggi vi propongo un buonissimo dolce. 
Ho scelto di preparare una crostata di frutta perchè, nella sua semplicità, è un dolce sempre apprezzato e molto invitante. Inoltre, come sapete, è con lei che ho iniziato la mia avventura di pasticciona, è lei che mi conquista ogni volta che la preparo, ed è lei che è riuscita incredibilmente buona con questa farina di kamut, di cui sono rimasta piacevolmente colpita.

CROSTATA DI LAMPONI
con frolla croccante di kamut all'olio, crema alla vaniglia e granella di pistacchi

crostata di frutta

Ingredienti per una tortiera da 20 cm.
Per la pasta frolla:
150 gr. di farina di kamut Molino Grassi
75 gr. di zucchero semolato
1 tuorlo (ca. 20 gr.)
40 gr. di acqua naturale
15 gr. di olio di riso
15 gr. di olio e.v.o
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale

crostata frutta ricetta


Per la crema ( per la ricetta della crema pasticcera normale, qui)
170 gr. di latte (per me senza lattosio)
1 uovo (albume e tuorlo separati)
30 gr. di zucchero
6 gr. di amido di mais setacciato
1/2 bacca di vaniglia
1/3  foglio di gelatina

Lamponi e pistacchi per decorare

ricetta crostata senza burro

Procedimento:
Per la frolla: 
1. In una ciotola mescolate le farina, lo zucchero, il sale e la vanillina. Disponetela a fontana su una spianatoia.
2. Fate un buco nel centro e versate il tuorlo, l'olio e infine l'acqua. Impastate fino ad avere un impasto omogeneo ed elastico. 
3. Coprite la pasta così ottenuta con pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per un'oretta.
***
4. Trascorso questo tempo, stendetela sottile con il mattarello, foderate la vostra tortiera e cuocetela in bianco (coperta con cartaforno e legumi secchi) a 180°C per 15 minuti, poi togliete i legumi e completate la cottura per altri 10/15 minuti.

Per la crema:
1. Mettete a scaldare il latte con i  semi e la bacca di vaniglia. Nel frattempo ammollate la gelatina in acqua fredda.
2. Lavorate il tuorlo con 20 gr. di zucchero e l'amido, assicurandovi che non vi siano grumi. 
3. Quando il latte bolle, togliete la bacca della vaniglia e versatelo a filo sul composto di uovo, amido e zucchero, mescolando con una frusta. Poi rimettetelo nel pentolino a cuocere, per 3/4 minuti, mescolando sempre. Una volta addensato, ma non troppo, spegnete e aggiungete la gelatina strizzata. Mescolate bene con la frusta.
4. Montate l'albume a neve ferma, poi aggiungete piano il restante zucchero fino ad ottenere una meringa. 
5. Con la crema tiepida, inserite la meringa: un cucchiaio mescolando normalmente, la restante con movimenti dall'alto verso il basso, cercando di non smontarla.
6. Versate subito la crema sulla base di frolla.
7. Lavate i lamponi e sminuzzate una decina di pistacchi non salati e decorate la vostra torta :)

ricetta crostata di frutta light

Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Grassi


N.B. linea q.b. Molino Grassi
Kamut: il frumento Khorasan a marchio KAMUT® è un antenato del grano duro, coltivato migliaia di anni fa nella fertile zona tra Egitto e Mesopotamia. Dopo un lungo oblio è stato riscoperto dai Quinn, agricoltori biologici del Montana. Contiene proteine nobili, acidi grassi insaturi, sali minerali e oligominerali. Per chi è ipersensibile al glutine è una valida alternativa ad altri cereali.

Ciao ciao!
by Ogniricciouncapriccio

domenica 2 novembre 2014

Fave dei morti

Queste giornate di sole tutto potevano ricordare tranne che stava per iniziare il mese di Novembre.
In occasione della festività dei morti volevo preparare i tipici biscotti, le cosiddette "fave dei morti", che tradizionalmente si trovano in questo periodo.
Purtroppo ogni regione, se non addirittura ogni provincia, possiede una sua ricetta, ed io non sono stata in grado di reperirne una del mio territorio: perciò, armata di pazienza e ricordi, ho cercato di riprodurre i sapori ed i profumi di quelle che la nonna era solita comprare quando ero piccola.
E, con una nota di incredulità da parte mia per la somiglianza, questo è ciò che ne è venuto fuori (ma se qualcuno possiede ricette accreditate della provincia di Bergamo, sono ben accette!).

FAVE DEI MORTI

fave dei morti ricetta

Ingredienti per circa 16 fave
100 gr. di farina di mandorle
100 gr. di farina "00" + quella per il piano di lavoro
75 gr. di zucchero semolato
1 uovo grande
35 gr. di canditi
1 cucchiaio di liquore all'anice
un cucchiaino e mezzo di semi di anice
la punta di un cucchiaino di ammoniaca per dolci (facoltativa)
un cucchiaino di acqua
1 pizzico di sale

fave dei morti senza burro ricetta

Procedimento
1. In una ciotola mescolate le farine, lo zucchero, il sale e i semi di anice.
2. Fate una fontana nel centro e, mescolando con una forchetta, aggiungete l'uovo, l'ammoniaca stemperata nell'acqua, il liquore e i canditi.
3. Compattate l'impasto con le mani e stendete dei salsicciotti sul piano da lavoro infarinato: rotolateli nella farina e ricavate degli "gnocchi". Schiacciate il centro e trasferiteli sulla placca coperta da cartaforno.
4. Cuocete in forno già caldo (statico sopra-sotto) a 160°C per 20 minuti (finchè i bordi iniziano a dorarsi).

biscotti senza burro ricetta

Se le lasciate all'aria il giorno dopo diventeranno più morbide, quindi vi consiglio di metterle nelle scatole di latta. I prodi assaggiatori suggeriscono che dopo qualche giorno sono più buone ;)

Spero abbiate occasione di rifarle perchè sono davvero buone :)
A presto,
by ogniricciouncapriccio