martedì 27 gennaio 2015

I Canestrelli di Luca Montersino

E' con i biscotti che è iniziata la mia "malattia" da pasticcera pasticciona.
Sono loro che spargo a destra e a manca, vista la facilità con cui si trasportano.
E quando ho visto questi canestrelli non ho saputo resistere.
Dovevo provarli.
E a ragione, direi. Sono FAVOLOSI.
E, soprattutto, senza quegli odiosi tuorli sodi dell'altra versione. Non che non siano buoni quelli, anzi. Ma lavatemelo voi il colino dopo XD
Comunque, qui, si sono formati due schieramenti d'opinione.
Quindi, lascio a voi il verdetto ;)

Canestrelli
ricetta di Luca Montersino

canestrelli ricetta

Ingredienti per una sessantina di biscotti
400 gr. di farina 180W (per me "00")
270 gr. di burro
110 gr. di zucchero semolato
110 gr. di farina di mandorle
1 g. di bacche di vaniglia bourbon

zucchero a velo vanigliato per cospargere

Canestrelli ricetta Montersino


Procedimento
1. Mescolate in una ciotola la farina, lo zucchero, i semi della vaniglia e la farina di mandorle.
2. Aggiungete il burro morbido e impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Copritelo con pellicola e lasciatelo rassodare in frigo.
3. Riprendete l'impasto e stendetelo (altezza raccomandata sul libro 1 cm, i miei erano un po' più sottili), coppate i biscotti e cuocete in forno già caldo  a 180°C fino a doratura (io ho fatto 170° C per 10 min).
4. Lasciate raffreddare e cospargete con abbondante zucchero a  velo.

canestrelli ricetta Montersino

canestrelli ricetta

Fatemi sapere!!!
Ciao a tutti! 
by ogniricciouncapriccio

domenica 25 gennaio 2015

Sigep 2015... Rimini arrivo!

Eccomi qui, finalmente a poter raccontare qualcosa di quello che è stato (a dir poco) il compleanno migliore di sempre. 
Lo confesso, mi è sembrato quasi un dono venuto dall'alto, un'avventura cui ho potuto prendere parte per pura casualità: dalla vista del contest in una pausa studio, alla mancata partecipazione di altre persone.
Non sapevo davvero cosa aspettarmi nè mi sentivo all'altezza della situazione: giovane e inesperta, soprattutto nel campo della panificazione, avevo il terrore di essere un pesce fuor d'acqua.
In realtà, dall'arrivo, alle compagne di viaggio, si è rivelata un'esperienza unica: lo staff di Molino Grassi, l'azienda che ci ha invitate a partecipare, è talmente affiatato e caloroso da sembrare un'unica grande famiglia. 
La disponibilità di Valentina, che ha egregiamente organizzato il tutto, la definirei unica.
La bravura, la passione e la pazienza dei maestri Ezio Rocchi, Ezio Marinato e Cristian Zaghini, che ci hanno assistito, qualcosa di eccezionale. 
Arrivare seconda, davanti alla giuria (con tanto di critica di Giorilli), da WOW. Io, che di pane so poco o niente. Ma a quanto pare i crackers di semola hanno stupito...
Merito della bontà delle farine, incomprensibile se non le provate.

Le altre blogger/impastatrici compulsive conosciute, simpaticissime. Quelle persone che ti capiscono, e con cui potresti davvero parlare di cucina per 24 h al giorno.
Un grazie va anche alla foodblogger  Marina, che mi ha gentilmente fatto da cicerone in giro per il Sigep.

E che dire della sorpresa che mi hanno preparato, con tanto di torta (un grande grazie a Simone Rodolfi) e canzoncina per festeggiare? Penso di essere diventata di tutti i colori in quel momento XD

Un network unico e vero che mi ha permesso di tornare un po' più grande e con tanta voglia di mettermi alla prova anche in questo campo. 

Vorrei ringraziare qui tutte le meravigliose persone del Molino Grassi, che non solo hanno permesso la realizzazione di questa iniziativa ma ci hanno gentilmente ospitate e fatte sentire a casa. Grazie di cuore!

Vi invito poi a visitare i blog (se ho dimenticato qualcuno perdonatemi, ma c'era talmente tanta gente che non è facile ricordare tutti i nomi! Comunque se volete commentate che integro l'elenco!):

Valentina - Nondisolopane
Marina - La tarte maison
le compagne di viaggio  Maria Teresa -> De gustibus itinera - e Annarita -> Il bosco di alici
e tutte le simpaticissime impastatrici, molte delle quali fanno parte del gruppo Panissimissimo, come Giusy -> La cucina di Giusy

Ed ora vi lascio qualche scatto! Direttamente dallo stand del Molino...








la cena per arrivare cariche alla "sfida"!


col maestro Ezio Rocchi




e anche con Giorilli...

Ezio RocchiEzio Rocchi

Sigep 2015

e qualcosa dal reparto pasticceria...  dove ho incontrato il maestro Montersino!! *.* ( e comprato l'ultimo libro, autografato! eheh)

Sigep 2015

dolci






 A presto con nuove ricette! Baci!

by ogniricciouncapriccio

martedì 20 gennaio 2015

Torta di Compleanno

Ciao a tutti! Questo post è programmato, al momento dovrei essere a vivere un'esperienza bellissima... che poi vi racconterò ovviamente!
Intanto, dato che oggi è il mio compleanno, vi lascio la torta che ho fatto per festeggiare, così mi dite se vi piace... 
Pensate che i miei hanno avuto il coraggio di dirmi che è triste farsi la propria torta di compleanno.
Ma volete togliermi anche quello sfizio??! Sapete quanto mi piace stare a immaginare come potrebbe essere, e stare a prepararla, decorarla, rimirarla? Anche l'anno scorso l'ho fatto e non ci avrei rinunciato questo!
E poi, è venuta talmente buona, ma talmente buona che quasi non ci credevo di aver azzeccato così bene i gusti! Che qualche incidente di percorso, comunque, l'ho avuto, non crediate XD

Intanto vi lascio qualche scatto, poi giuro che vi metto anche la ricetta :) Magari nel frattempo visitate la pagina fb, che dispositivi ultratecnologici e connessione permettendo, vi faccio avere in anteprima qualche foto di quello che sto facendo! 

TORTA DI COMPLEANNO... sono 23 gente!

idee torta di compleanno bellissima

torta di compleanno fai da te

torta di compleanno buonissima

AGGIORNAMENTO: LA RICETTA!
Pan di spagna
Ingredienti per una tortiera da 18 cm
125 gr. di uova (2 grandi c.a.)
66 gr. di zucchero semolato
57 gr. di farina "00"
19 gr. di fecola di patate
1 bustina di caffè al ginseng (io Nescafè al ginseng)

Procedimento:
1. Imburrate e infarinate la teglia. Preriscaldate il forno a 180°C.
2. Metteteli in una ciotola con le uova e lo zucchero. Montate il tutto fino a che l'impasto non "scrive" (10 min c.a. -> sollevando la frusta con la pasta dovete riuscire a scrivere, il composto deve cioè adagiarsi sull'altro rimanendo visibile).
3. Quando l'impasto scrive, incorporate le polveri setacciate (compreso il caffè), senza smontare le uova, mescolando dal basso verso l'alto.
4. Trasferite nella teglia (ben imburrata o meglio con la cartaforno, che a sformarlo io ho avuto qualche problema) e cuocete a 180°C per 20 minuti circa.

Bagna: caffè al ginseng (una bustina in una tazza mug)

Ganache al cioccolato bianco 
200 gr. di cioccolato bianco
100 gr. di panna fresca

Procedimento:
1. Portate a bollore la panna con la buccia del lime.
2.Quando bolle, aggiungete il cioccolato spezzettato. Mescolate finchè non è completamente sciolto. Trasferite in una ciotola a sponde alte. 
3. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente coprendo la ciotola con un canovaccio.

Crema chantilly
400 gr. di panna fresca
80 gr. di zucchero semolato

In più: Gocce di cioccolato q.b.

Assemblaggio:
1. Montate la ganache finchè diventa chiara e spumosa. Montate anche la panna con lo zucchero per la chantilly.
2. Tagliate il pandispagna in 3 strati. Mettete il primo sul piatto di portata, bagnate col caffè al ginseng.
3. Versate la ganache in una sac a poche e segnate il perimetro; poi riempite la parte centrale con crema chantilly e spargete un po' (abbondate!) di gocce di cioccolato. Coprite col secondo strato e procedete nello stesso modo.
4. Coprite con l'ultima parte di pan di spagna e stendete la ganache avanzata sulla torta. Cercate di stenderla in modo omogeneo su tutta la torta.
5. Infine, stendete la restante chantilly sulla ganache realizzando i decori che più vi piacciono.

PER REALIZZARE IL BORDO IN CIOCCOLATO:
Non occorre temperare il cioccolato: è sufficiente stendere un foglio di cartaforno (o meglio di acetato), prendere la misura del perimetro della torta e realizzare con il cioccolato fuso, con l'uso di una sac à poche, il motivo che più vi piace. Lasciate raffreddare il cioccolato un paio di minuti dopo aver terminato (Giusto per non farlo spappolare sulla torta), ma quando è ancora morbido, avvolgete la carta attorno alla torta e  riponetela in frigo, Dopo una decina di minuti la carta inizierà a staccarsi: toglietela delicatamente, togliete l'eccesso di bordo (se c'è) ed eventualmente correggete le giunture con del cioccolato fuso. 
Se non realizzate motivi troppo sottili e ben legati fra loro questo metodo funziona alla grande ;) 

Le farfalle sono state fatte nello stesso modo, ala per ala e poi unite direttamente sulla torta con del cioccolato fuso... Ma eventualmente per queste cose farò un tutorial, che le immagini valgono più di mille parole!

torta di compleanno bellissima

torta di compleanno buonissima

p.s. stava benissimo in fetta ma non ho fatto in tempo a fotografarla! Divorata!

By ogniricciouncapriccio

giovedì 1 gennaio 2015

Buon 2015 a tutti!

Tra le pagine consumate di un libro e un quaderno aperto, arrivo anch'io a porgervi i miei più sinceri auguri per un 2015 ricco di gioia e tanta serenità!

Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno letto, quelli che sono passati, hanno lasciato o almeno avuto un pensiero da dedicarmi, quelli che si sono fidati e cimentati con le ricette. E anche, e soprattutto, quelli che non mi hanno letto, sono stati scettici riguardo le mie idee, quelli che non mi vogliono bene, e quelli che pensavano che non ce l'avrei fatta. 

Per me il 2014 è stato a momenti alterni motivo di felicità ma anche di tanta tristezza: per questo, quasi come fosse ironia della sorte, non saprei farne un "bilancio". Mi auguro solo che questo 2015 possa essere un po' più sereno, e mi lasci coltivare in pace i miei sogni.

fireworks

e vi lascio un dolcetto facile, veloce e diverso se venissero a trovarvi ospiti:

Tartufi al cioccolato 
in 3 ingredienti

tartufini al cioccolato ricetta

Ingredienti
100% del peso in panna fresca
100 % del peso in cioccolato fondente al 50%
cacao amaro q.b.

tartufini al cioccolato

Procedimento
1. Versate la panna in un pentolino e portatela a bollore. Intanto spezzettate il cioccolato.
2. Quando la panna bolle, toglietela dal fuoco, versatevi il cioccolato e mescolate con una frusta finchè risulterà un composto omogeneo. Lasciate raffreddare.
3. Una volta freddo, prendete delle piccole porzioni di impasto aiutandovi con due cucchiaini, rotolate nel cacao e mettete nei pirottini. Conservate in frigorifero.

idea regalo facile e veloce

tartufini al cioccolato ricetta

Sono scioglievolissimi e perfetti per un caffè in compagnia!

A presto e ancora tanti auguri!
By ogniricciouncapriccio