giovedì 17 agosto 2017

Brioche Cremonesi, ricetta di P. Giorilli

Buongiorno a tutti!

Riprendo in mano la penna virtuale dopo un po' di tempo... Chi mi segue su facebook o instagram sa bene che in questo periodo non ho mai smesso di cucinare, fotografare e sperimentare. Tuttavia, chi mi conosce un po', sa anche che sono altrettanto puntigliosa nello scattare e scegliere le foto - fedele al detto che si mangia prima con gli occhi - nonché nel trascrivere le ricette, per garantire a voi che mi leggete la migliore qualità possibile.
Spero tanto che questo valore aggiunto venga colto 😊

Premesso questo, la ricetta che vi voglio proporre oggi, è una personale rivisitazione delle brioche cremonesi del maestro Giorilli (la versione originale la trovate qui). Sono veramente sofficissime e molto, molto semplici da realizzare! Inutile dirvi poi che il caldo favorisce la lievitazione, quindi se deciderete di cimentarvi state pur certi che verranno una bomba di leggerezza e sofficità!

Cremonesi

brioche colazione lievito birra ricetta


Ingredienti per 8 brioche da 65 gr. cadauna (peso a crudo)

250 gr. di farina forte (io W330)
110 gr. di latte intero
75 gr. di zucchero semolato
1 uovo
40 gr. di burro
2 cucchiaini di latte in polvere
i semi di mezza bacca di vaniglia
5 gr. di lievito di birra fresco 
5 gr. di sale

Per lucidare

50 gr. di zucchero semolato
50 gr. di acqua


Cremonesi brioche ricetta

Procedimento:

1. (h: 16:00) Nella ciotola dell'impastatrice versate la farina, lo zucchero, il latte in polvere, la vaniglia ed il lievito. Versate l'uovo e iniziate a far girare lentamente il gancio. 
2. Ora versate il latte, a filo, e portate ad incordatura. 
3. Aggiungete poi il burro a pezzetti ed infine il sale. Dovrete ottenere un impasto liscio e lucido. 
4. Trasferite l'impasto in una ciotola, coprite con pellicola e fate lievitare fino al raddoppio.

5. (h. 19:00) Prendete l'impasto, sgonfiatelo e riponetelo in frigo, coperto da pellicola, per circa 12 ore.

6. (h. 7:00) Togliete l'impasto dal frigorifero e fatelo acclimatare per un paio d'ore. Con queste temperature, ovviamente ci vuole meno.

7. (h. (8:30) Dividete l'impasto in 8 pezzi da 65 gr. cadauno. Poi lavorate ogni pallina per ottenere un filoncino con cui andrete a formare un nodo. Mettete le cremonesi così formate sulla teglia coperta con carta forno e fate lievitare in luogo caldo* fino al raddoppio, coperte da pellicola. 

8. Cuocete a 180°C per circa 15 minuti, o comunque finché saranno dorate. Mentre cuociono portate a bollore acqua e zucchero, finche lo zucchero sarà completamente dissolto. Spennellate tale miscela, calda, sulle brioche appena sfornate.

* d'inverno è ottimo il forno con la lucina accesa.

brioche giorilli ricettabrioche ricetta colazione

L'interno è davvero molto soffice e leggero:

brioche ricetta facili veloci

Note:

- la realizzazione  è davvero semplicissima, e potete realizzare l'impasto tranquillamente a mano;

- il passaggio in frigorifero aumenta la digeribilità del prodotto finale; se avete più tempo a disposizione, nulla vieta di diminuire ancora le dosi di lievito di birra o sostituirlo con del lievito madre (bello attivo, suggerirei una quantità intorno ai 50-70 gr.);

- l'unica nota negativa l'ho trovata nella lucidatura: se si esagera a spennellare la brioche rimane appiccicosa. La prossima volta la sostituirò con una spennellata di albume e della granella;

- l'impasto a livello di zuccheri, per il nostro palato e per essere passato come brioche, è perfetto così: la dose originale per me era veramente troppo poco. Sono ottime con una generosa spalmata di marmellata.

Spero approfitterete del caldo per far lievitare le vostre creazioni e sperimentare nuove ricette!

A presto,
ogniricciouncapriccio