domenica 22 ottobre 2017

Torta di carote e mandorle, senza burro, nel frullatore!

Ciao a tutti :)

Oggi vorrei raccontarvi una ricetta che avevo sempre snobbato e mi ha davvero conquistata: la torta di carote.
Un'aroma caldo, non eccessivamente dolce, delicato; la texture morbidissima e umida; il fatto che si prepara in 5 minuti direttamente nel frullatore, è senza burro ma sofficissima... non ditemi che non vi state già immaginando addentarne una fetta seduti davanti ad una fumante tazza di caffè...

Torta di carote e mandorle

torta di carote ricetta light veloce

Ingredienti per una tortiera da 18 cm (per quella da 22 raddoppiare le dosi)

150 gr. di carote già pulite
150 gr. di farina "00"
75 gr. di yogurt bianco
75 gr. di zucchero di canna
1 uovo (50 gr.)
50 gr. di olio di semi di girasole
50 gr. di mandorle con la pellicina
mezza bustina di lievito (8 gr.)
1 bustina di vanillina
un pizzico di sale


Procedimento

1. Versate lo zucchero e le mandorle nel frullatore. Azionate fino ad ottenere uno sfarinato. Togliete dal frullatore e versate in una ciotola, dove aggiungerete la farina setacciata, il lievito, il sale e la vanillina.

2. Nel frullatore versate le carote a pezzetti e azionatelo finché diventano fini. Dopodiché aggiungete l'olio e lo yogurt e azionate ancora, fino a che avrete un composto omogeneo. Fate lo stesso con l'uovo.

3. A questo punto aggiungete anche il composto di farina: mettetene metà, frullate fino a che il composto risulta omogeneo. Fate lo stesso con il resto dell'impasto.

torta di carote ricetta velocissima nel frullatore torta di carote ricetta light veloce

4. Preriscaldate il forno a 170°C, foderate una tortiera con della cartaforno e versatevi l'impasto: cuocete per circa 35 minuti, o comunque finché infilzandola con uno stecchino, questo uscirà asciutto.

Lasciate raffreddare, date una spolverata di zucchero e gustate :)

Provatela, non ve ne pentirete!! 

torta di carote light morbidissima

Vi ricordo che potete inviarmi le foto delle ricette rifatte da voi per essere postate su IG o FB 😊😊

A presto,

Ogniricciouncapriccio 

venerdì 22 settembre 2017

Chips di zucchine light, al forno

Non so da voi, ma quest'estate in Lombardia ha fatto un caldo immane. 
Come ogni anno, il mio papino ha organizzato il suo fazzoletto di terra - letteralmente un fazzoletto - riuscendo a produrre quantità di vegetali tali da sfamarci un reggimento. 
E no, non sto scherzando. 
Pomodori, cetrioli e zucchine stavano invadendoci la vita... per non parlare del frigorifero.
Urgeva trovare un modo per sbarazzarsi di quella roba, senza fare indigestione di insalatone.
Ma soprattutto convincendo mio fratello a mangiare le zucchine.

L'impresa impossibile... è divenuta realtà.

Come? Con queste chips di zucchina facilissime da fare e golosissime da servire come snack o antipasto! Inoltre sono davvero leggerissime, praticamente non si aggiungono grassi ma vengono croccantissime come se fossero fritte! Increduli eh?? 
Non vi resta che provare le mie chips di zucchina light al forno!

Chips di zucchine light

Zucchine light al forno facili e veloci

Ingredienti - tutto q.b. ma fatene tante perché spariscono subito!
zucchine, quelle che preferite
farina "00" o di farro
sale fino
olio evo 

zucchine croccanti facili e veloci non fritte

Procedimento

1. Lavate le zucchine, eliminate le estremità e ricavatene delle fettine sottili. Per fare questo vi consiglio l'utilizzo di un pelapatate.
2. Salate le zucchine e lasciatele riposare, in modo che rilascino l'acqua. Poi tamponatele bene con della carta assorbente.
3. Passatele nella farina e adagiatele sulla placca coperta da un foglio di cartaforno. Cospargete con un po' di sale e un giro d'olio e infornate in forno già caldo, ventilato, a 200 gradi fino a doratura, o comunque quando saranno croccanti. Se dovessero colorirsi troppo velocemente, abbassate la temperatura a 180 gradi. Tagliate nel senso della lunghezza ci mettono circa venti minuti.

Consumate tiepide, saranno apprezzatissime!

A presto,

ogniricciouncapriccio


giovedì 17 agosto 2017

Brioche Cremonesi, ricetta di P. Giorilli

Buongiorno a tutti!

Riprendo in mano la penna virtuale dopo un po' di tempo... Chi mi segue su facebook o instagram sa bene che in questo periodo non ho mai smesso di cucinare, fotografare e sperimentare. Tuttavia, chi mi conosce un po', sa anche che sono altrettanto puntigliosa nello scattare e scegliere le foto - fedele al detto che si mangia prima con gli occhi - nonché nel trascrivere le ricette, per garantire a voi che mi leggete la migliore qualità possibile.
Spero tanto che questo valore aggiunto venga colto 😊

Premesso questo, la ricetta che vi voglio proporre oggi, è una personale rivisitazione delle brioche cremonesi del maestro Giorilli (la versione originale la trovate qui). Sono veramente sofficissime e molto, molto semplici da realizzare! Inutile dirvi poi che il caldo favorisce la lievitazione, quindi se deciderete di cimentarvi state pur certi che verranno una bomba di leggerezza e sofficità!

Cremonesi

brioche colazione lievito birra ricetta


Ingredienti per 8 brioche da 65 gr. cadauna (peso a crudo)

250 gr. di farina forte (io W330)
110 gr. di latte intero
75 gr. di zucchero semolato
1 uovo
40 gr. di burro
2 cucchiaini di latte in polvere
i semi di mezza bacca di vaniglia
5 gr. di lievito di birra fresco 
5 gr. di sale

Per lucidare

50 gr. di zucchero semolato
50 gr. di acqua


Cremonesi brioche ricetta

Procedimento:

1. (h: 16:00) Nella ciotola dell'impastatrice versate la farina, lo zucchero, il latte in polvere, la vaniglia ed il lievito. Versate l'uovo e iniziate a far girare lentamente il gancio. 
2. Ora versate il latte, a filo, e portate ad incordatura. 
3. Aggiungete poi il burro a pezzetti ed infine il sale. Dovrete ottenere un impasto liscio e lucido. 
4. Trasferite l'impasto in una ciotola, coprite con pellicola e fate lievitare fino al raddoppio.

5. (h. 19:00) Prendete l'impasto, sgonfiatelo e riponetelo in frigo, coperto da pellicola, per circa 12 ore.

6. (h. 7:00) Togliete l'impasto dal frigorifero e fatelo acclimatare per un paio d'ore. Con queste temperature, ovviamente ci vuole meno.

7. (h. (8:30) Dividete l'impasto in 8 pezzi da 65 gr. cadauno. Poi lavorate ogni pallina per ottenere un filoncino con cui andrete a formare un nodo. Mettete le cremonesi così formate sulla teglia coperta con carta forno e fate lievitare in luogo caldo* fino al raddoppio, coperte da pellicola. 

8. Cuocete a 180°C per circa 15 minuti, o comunque finché saranno dorate. Mentre cuociono portate a bollore acqua e zucchero, finche lo zucchero sarà completamente dissolto. Spennellate tale miscela, calda, sulle brioche appena sfornate.

* d'inverno è ottimo il forno con la lucina accesa.

brioche giorilli ricettabrioche ricetta colazione

L'interno è davvero molto soffice e leggero:

brioche ricetta facili veloci

Note:

- la realizzazione  è davvero semplicissima, e potete realizzare l'impasto tranquillamente a mano;

- il passaggio in frigorifero aumenta la digeribilità del prodotto finale; se avete più tempo a disposizione, nulla vieta di diminuire ancora le dosi di lievito di birra o sostituirlo con del lievito madre (bello attivo, suggerirei una quantità intorno ai 50-70 gr.);

- l'unica nota negativa l'ho trovata nella lucidatura: se si esagera a spennellare la brioche rimane appiccicosa. La prossima volta la sostituirò con una spennellata di albume e della granella;

- l'impasto a livello di zuccheri, per il nostro palato e per essere passato come brioche, è perfetto così: la dose originale per me era veramente troppo poco. Sono ottime con una generosa spalmata di marmellata.

Spero approfitterete del caldo per far lievitare le vostre creazioni e sperimentare nuove ricette!

A presto,
ogniricciouncapriccio