sabato 29 dicembre 2012

Torta tenerina

Giusto per non farci mancare un'altra "botta di vita" in queste feste, perchè non preparare una cioccolatosissima, morbidissima, profumatissima torta tenerina? Una di quelle che si sciolgono in bocca, tanto è soffice e umida la pasta :) non una ricetta qualsiasi, una ricetta di Maurizio Santin!
L'impasto è velocissimo da preparare e la tenerina cuoce molto in fretta. Ho constatato inoltre che è amata un po' da tutti, anche dai non fanatici del cioccolato (come la sottoscritta) per via del suo sapore non stucchevole.
Allora, pronti?
Torta tenerina 

torta al cioccolato ricetta
Ingredienti

200 gr di cioccolato fondente
100 gr di burro
100 gr di zucchero semolato
4 uova
60 gr di farina
un pizzico di sale
zucchero a velo per decorare

Procedimento

Spezzettate grossolanamente il cioccolato e mettetelo a sciogliere a bagnomaria insieme al burro. 
Nel frattempo separate i tuorli dagli albumi.
Montate a neve gli albumi incorporando, poco alla volta, lo zucchero semolato (devono risultare ben fermi!).
Una volta intiepidito il composto di cioccolato e burro, aggiungete, sbattendo con una frusta elettrica - piano, o vi ritroverete la cucina "dalmata" - i tuorli, uno alla volta. Poi aggiungete, sempre sbattendo la farina e il pizzico di sale.
Infine versate gli albumi ben montati e amalgamateli al composto di cioccolato mescolando con calma dal basso verso l'alto (ci vorrà un po'). Quando il composto avrà assunto un colore omogeneo versatelo in una teglia a cerniera precedentemente imburrata e infarinata e ponete in forno già caldo a 180°C per 40 minuti circa.
Una volta raffreddata spolverizzate con zucchero a velo e servite!

torta

torta tenerina
questa l'avevo fatta tempo fa...
 N.B.  
  1. La tenerina, una volta tolta dal forno, DEVE abbassarsi, rompendo la crosticina;
  2. non provate a staccarla dal fondo della tortiera o vi si romperà in mano.
Ai golosi suggerisco di provare ad aromatizzarla con della scorza d'arancia o di mandarino: un classico che funziona sempre!

Buona serata!                                       By ogniricciouncapriccio

lunedì 17 dicembre 2012

Canestrelli

So che avevo promesso che avrei postato a breve le ricette ma ultimamente il tempo è poco e le cose da fare tante: sarà l'aria natalizia o il fatto che ho iniziato a studiare per gli esami, fatto sta che non ho più aggiornato il blog e me ne dispiaccio.
Per farmi perdonare ho deciso di pubblicare la ricetta dei canestrelli che merita davvero di essere provata, magari proprio per fare dei regalini per l'imminente festività con la certezza di fare un'ottima impressione.
La ricetta è tratta da Menta e cioccolato (qui).

Canestrelli
canestrelli ricetta

Ingredienti per c.a. 60 biscotti a fiore (dimensione di un normale stampino da biscotto)

300 gr di burro freddo a pezzetti
250 gr di farina "00"
250 gr di fecola di patate
125 gr di zucchero a velo
5 tuorli sodi*
2 gr di sale
1 bustina di vanillina

Procedimento
* per i tuorli sodi io ho preso le uova fresche, ho messo a bollire l'acqua in un pentolino, vi ho buttato i tuorli mentre l'acqua bolliva e li ho lasciati per 8-10 min.

Passate i tuorli sodi freddi in un colino per evitare grumi nell'impasto. Poi mettete tutti gli ingredienti in una ciotola e lavorateli come per preparare una frolla. Lasciate riposare la pasta così ottenuta per almeno un'ora (io tutta la notte). Stendetela poi ad uno spessore di c.a. un cm e tagliate i vostri fiorellini - ebbene sì, anch'io ho usato il levatorsolo per fare i buchi - e fateli cuocere per 20 min c.a. in forno statico a 170°C.
Non consumateli subito, ma il giorno dopo se volete assaporarli al massimo delle loro potenzialità, ma solo averli spolverati con abbondante zucchero a velo! Vedrete che uno tira l'altro...

canestrelli ricetta

Sperando di "ripostare" presto, vi saluto tutti    
                                                          by ogniricciouncapriccio

mercoledì 12 dicembre 2012

Baci di dama

Eccomi qua, un mese dopo l'apertura del blog (grazie a chi lo segue!), a postare, come promesso, le ricette dei biscottini che ho regalato.
La prima sarà quella dei baci di dama, i tipici dolcetti piemontesi. Sono veramente facili da preparare, non richiedono troppi ingredienti e assicurano l'approvazione dei commensali!
L'unica pecca dei miei: la prima volta mi sono venuti veramente enormi, nonostante prima di infornarli avessero dimensioni accettabilissime (e nella ricetta non ci sia lievito)... tenetelo presente se la provate!

Baci di dama 

ricetta baci di dama
baci di dama fatti con mandorle non pelate tritate finissime

Ingredienti:
Nelle stesse quantità:
  • Burro freddo
  • Farina "00"
  • Zucchero semolato
  • Farina di mandorle
 +
        Un pizzico di sale
        Cioccolato fondente


Procedimento:
Mettete la farina, lo zucchero, la farina di mandorle e il pizzico di sale in una terrina e mischiateli. Poi aggiungete il burro freddo a pezzetti ed iniziate a lavorare il tutto come se steste preparando una frolla. 
Fate riposare la pasta in frigo per qualche ora avvolta in pellicola trasparente (per sicurezza l'ho fatta il giorno prima).
Ora prendete la vostra pasta e fate delle palline, più o meno tutte delle stesse dimensioni - a occhio, dai, si deve vedere che sono homemade! -, che andrete ad appoggiare su una placca da forno su cui avrete precedentemente steso della carta forno.
Infornate a 170°C (forno elettrico stavolta!!) per un quarto d'ora circa.
Una volta cotti e raffreddati, appaiateli a 2 a 2 "incollandoli" col cioccolato fondente fuso a bagnomaria, aiutandovi con un cucchiaino.
Fate raffreddare e... GnaM! Lasciatevi tentare...

*io ho fatto 250 gr per ogni ingrediente e mi sono venuti c.a. 40 baciONI, usando più o meno 150 gr di cioccolato...

bicotti
baci di dama, al secondo tentativo perfetti! -con farina di madorle-

A prestissimo con nuove idee ;)                       by ogniricciouncapriccio



lunedì 10 dicembre 2012

IdEa ReGaLo!

Baci di dama, canestrelli & rose del deserto... A little big surprise! <3

Perdonate l'assenza ma è stata una settimana MOLTO impegnativa, specialmente sul fronte culinario... Ho infatti sfruttato il weekend lungo S.Ambrogio-Immacolata per preparare dei biscotti ad una mia amica -molto curiosa di assaggiare "una QUALSIASI cosa preparata da me"- che compirà gli anni prossimamente, dato che non avrei avuto occasione di farglieli avere il giorno esatto :/
Ho poi esagerato con le dosi (ma melius adbundare quam deficere no?!) così da poter omaggiare altre persone che mi stanno particolarmente a cuore.

LASCIO IMMAGINARE LE REAZIONI QUANDO STAMATTINA HO CONSEGNATO QUESTI:

idea regalo
"i pensierini"

idea regalo
Dettaglio dei biscotti

idea regalo
E nella scatola, per la festeggiata!
i biscotti sono, come potete vedere: baci di dama, canestrelli e rose del deserto... uno più buono dell'altro!
A brevissimo posterò le ricette... Stalkerate il blog se v'interessa :D

Dolce notte a tutti...                                                       by ogniricciouncapriccio

domenica 2 dicembre 2012

Brutti ma buoni!

Hi everyone! - notare l'allegria nello scrivere questo post - eh sì, perchè ultimamente sto sperimentando più del solito e spero di riuscire a postare un bel po' di ricette nel periodo natalizio :) me felice!
Sabato ho realizzato questi brutti ma buoni, andando un po' a naso con le dosi scovate tra le ricette qua sul web e... GoT iT! Risultato perfetto al primo colpo!

biscotti
brutti ma buoni - non poi così brutti, dai! -
Premetto che a me non fanno impazzire, ma sono talmente facili da preparare che se siete dei fans di questi dolcetti vale la pena provare a prepararli (e risparmiare in salute visti tutti i conservanti che si trovano in quelli confezionati).

Brutti ma buoni
Ingredienti
X gr di albumi
2X gr di zucchero semolato (cioè doppio rispetto agli albumi)
2X gr di nocciole tostate (ovvero in pari quantità dello zucchero, io ho preso direttamente la granella)

Procedimento
Come per fare la meringa montate a neve gli albumi e poi, sempre montando, versate lo zucchero. Aggiungete le nocciole tritate mischiando con una spatola dal basso verso l'alto per non far sgonfiare il composto. Ora versatelo in un pentolino antiaderente e fatelo cuocere finchè non diventa ambrato (attenzione che se non lo tenete d'occhio mescolandolo, s'attacca!). Preriscaldate il forno, foderate la placca e versatevi sopra il composto a piccoli mucchietti. Cuocete in forno elettrico a 150°C finchè sono asciutti (al solito io ho usato quello a metano, ci hanno messo 40 min al minimo).

Tanto per farvi un'idea io ho utilizzato 2 albumi (60 gr) e mi sono venuti 12 bruttONI:

biscotti
uno dei più piccoli ;) giusto per farsi un'idea sulle dosi
biscotti

Spero la ricetta vi piaccia, se avete qualche richiesta scrivetemi!
Auguro a tutti una dolcissima settimana :D
                                                                     by ogniricciouncapriccio

mercoledì 28 novembre 2012

Meringhe


Della serie non si butta via niente (specie di questi tempi)… 
Dopo aver fatto la crostata avevo due begli albumi inutilizzati, proprio come accade nella maggior parte delle preparazioni - non light ;) *ma io non appartengo a quella setta* - E mi chiedo sempre perchè ci vadano OVUNQUE i tuorli mentre gli albumi non se li fila nessuno. Perchè?!  E soprattutto… che farne?
Pensa che ti ripensa ho optato per delle belle meringhe che, vi assicuro, sono sparite a tempo di record! (immensa soddisfazione, potrò preparare altro molto presto :P).
Eccovi la mia personalissima ricetta delle



Meringhe alla francese

spumiglie


Ingredienti
X gr di albumi
2X gr di zucchero semolato (= il doppio della quantità degli albumi)
1 Cucchiaio di fecola di patate (trucco della nonna, serve a mantenere la forma)
1 cucchiaino di aceto bianco per ogni albume (sì, avete letto bene, aceto – e no, non sono impazzita! Serve a togliere "l'odore di uovo" che altrimenti persisterebbe anche dopo la cottura, rovinando il risultato finale)


Procedimento
Montate a neve ferma gli albumi. Continuando a mescolare con lo sbattitore incorporatevi lo zucchero, la fecola e l’aceto. Rivestite una placca da forno con la carta forno e, servendovi di una sac à poche distribuite il composto. – PERSONALIZZAZIONE: io le ho cotte nel forno a gas (sì, lo adoro) e ci hanno messo soltanto un’ora!!! Naturalmente con il calore al minimo e metà cottura col forno aperto. – Comunque, per i fortunati che non devono sempre rivolgersi ai santi pregando che quel dannato forno non bruci niente (e sì, i biscotti li brucia), le ricette tradizionali dicono di usare il forno elettrico preriscaldato a 90°-100°C per due ore o più, finchè saranno perfettamente asciutte.*

*Vi ricordo di prendere queste informazioni sempre con le pinze perché il tempo, oltre che dal forno, dipende anche dalla dimensione che date alle vostre meringhe.

dettaglio delle meringhe


IDEA GOLOSISSIMA: Una volta cotte, coprite la punta delle meringhe col cioccolato fondente fuso e poi fate solidificare… vedrete che bontà!


Esperimento con le poche superstiti :)
TIPS:
  • Utilizzare gli albumi senza residui di grasso del tuorlo o non monteranno.
  • Montate SEMPRE gli albumi da soli prima di incorporare lo zucchero, altrimenti non terranno la forma!!!
  • Dicono che gli albumi a temperatura ambiente montino meglio: personalmente li ho sempre utilizzati freddi e non ho mai avuto problemi, anzi!  
  •  
ricetta meringhe
eccone la dimostrazione... meringhe perfette!
  • e si può utilizzare lo zucchero a velo: bene, non fatelo mai -contiene amido-! O al massimo usatene una parte (non superate comunque metà della quantità prevista e tenete presente che ha un potere dolcificante superiore al semolato).
meringhe regalo
in versione regalo!
  • Potete sostituire l'aceto con il limone.

Saluti a tutti gente!
                                                        by ogniricciouncapriccio