domenica 21 settembre 2014

Colazione a cinque stelle con... le brioches di Luca Montersino

Possiedo questo libro da circa sei anni. 
E' in assoluto uno dei più bei libri che abbia nella mia raccolta. E non parlo a livello di estetica, ma proprio di tecniche, insegnamenti e ricette.
E' da questo libro che io ho imparato a fare la crema pasticcera. E ad oggi, da tante volte che l'ho fatta, la preparo in dieci minuti. 
E' da questo libro che ho iniziato la mia collezione. 
E' da questo libro che ho intrapreso la "cattiva strada" della pasticceria.
Perchè da lì non mi sono più fermata. 
E anche se il più delle volte l'ho sfogliato con occhioni increduli (e tanto timore), dopo i croissant sfogliati, riusciti anche se impastati a mano, ho pensato che le brioche non potevano essere poi tanto "peggio". E infatti...

Brioches da colazione
Ricetta di Luca Montersino tratta da "Peccati di gola"

ricetta brioche

Ingredienti per c.a. 20 pezzi da 50 grammi circa l'uno

500 gr. di farina "00"
180 gr. di uova (per me, pesate erano 3 uova e 1 tuorlo)
180 gr. di burro
80 gr. di latte intero fresco a temperatura ambiente
70 gr. di zucchero
15 gr. di miele
15 gr. di lievito di birra fresco (per me 4 gr. secco)
10 gr. di rum (io non l'avevo, ho usato il whisky)
i semi di mezza bacca di vaniglia
2 gr. di buccia di limone grattugiata (l'ho omessa)

brioche facile

Procedimento

Mettete nel recipiente della planetaria la farina con il lievito di birra sciolto nel latte a temperatura ambiente, le uova intere, lo zucchero semolato, il miele, il rum, la buccia di limone e la vaniglia; azionate la macchina e lasciate impastare per circa 8 minuti a velocità ridotta (io ho fatto a mano, fino a che ho ottenuto un impasto bello liscio e omogeneo: la farina è stata sufficiente, ci sono voluti c.a. 15 minuti); trascorso tale tempo, unite il burro ammorbidito e sbattuto con una frusta a parte, facendolo incorporare all'impasto poco alla volta, terminate con il sale e finite di impastare per altri 5 minuti circa o comunque fino a quando non si ottiene un impasto liscio, omogeneo, ma sopratutto elastico (io ho aggiunto il burro a pezzetti poco alla volta: non appena la pasta aveva assorbito un pezzo ne aggiungevo un altro e così via: a mano ci sono voluti più di 20 minuti).
Lasciate lievitare a temperatura ambiente, coprendo con pellicola, fino al raddoppio dell'impasto, quindi rompete la lievitazione, impastando leggermente con le mani e riporre, sempre ben coperto di pellicola, in frigorifero per 3 ore circa (io l'ho lasciato per tre ore, ma anche se lo si lascia di più non è un problema, anzi, l'impasto ne guadagna in sofficità e digeribilità. Le tre ore sono comunque più che sufficienti per un ottimo prodotto finale).
Trascorso tale tempo, formate le palline con la pasta e disponetele sulle teglie a lievitare, possibilmente in un ambiente tiepido (30° C) e con un tasso di umidità elevato (80%). Se non ci fosse sufficiente umidità, coprite le teglie (e le palline) con il nylon (io le ho messe nel forno in modalità lievitazione e ci sono volute circa 4 ore perchè lievitassero - è critico il riscaldamento post frigo).
Una volta raddoppiate di volume, infornatele a 180° C, dopo averle lucidate con una miscela di tuorli d'uovo e panna, miscelati insieme nella stessa quantità (io ho utilizzato un tuorlo sbattuto con due cucchiai di latte: funziona egregiamente e non vi rimane la panna aperta).
Una volta fredde spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

pasta brioche buonissima

N.b. Si conservano in sacchetti di plastica e, se congelate, mantengono inalterato il loro sapore e la loro morbidezza. Se le congelate, spolverizzate con lo zucchero solo dopo che sono completamente scongelate!

brioche ricetta

Sono buonissime e sofficissime. Facili da fare, meritano davvero. Provatele presto! :)

Con questa ricetta partecipo al contest "Una ricetta dal mio libro di cucina preferito" di Betulla



Un abbraccio, ogniricciouncapriccio

22 commenti :

  1. Laura, 6 stata bravissima O_O ma sai che penso tu abbia una vera predilezione x i lievitati???? i miei + sinceri complimenti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici?! A me sembra di andare un po' a periodi! :P

      Elimina
  2. Non posso non provarle, mi hai convinta!!!!

    RispondiElimina
  3. Look bellisimos:)
    Me piaci molto Laura:)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Sempre più brava Laura! Conosco alla perfezione quel libro, ogi volta che ho bisogno di una base sicura è li che vado a sbirciare e non mi ha mai delusa! Queste brioschine dove divine, ecco! Bacioni e buan settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero, quel libro è una manna dal cielo!
      Bacioni anche a te, a presto!

      Elimina
  5. CHE BELLA COLAZIONE, UNA BELLISSIMA COCCOLA!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così non puoi che svegliarti col sorriso! :)

      Elimina
  6. bravissima!! mi hai fatto venir voglia di provarle!! complimenti per l tuo blog,se ti va vieni a trovarmi..ciao a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con molto piacere! Grazie per essere passata,un abbraccio!

      Elimina
  7. Giuro che potrei svenire se domani mattina trovassi questa meraviglia!!!!!! Sono meravigliose Laura, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  8. Cara laura, finalmente arrivo anche qui...di fronte a queste palline sofficissime e gialle, potrei aggrapparmici in quei tristi pomeriggi d'auutunno: sono sicura che mi terrebbero su su anzi, mi farebbero volare! grazie mille...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te per questi complimenti! <3

      Elimina
  9. Che belle e come sembrano soffici! devo assolutamente provare a farle, le mie bimbe adorano questo tipo di brioches e me le immagino già farcite! Pensavo fosse una ricetta più complicata, tu l'hai descritta con così tanta facilità che è impossibile non farla. Ometterò il liquore... che dici posso usare il succo di mela?
    Grazie per la ricetta, buona giornata
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu! In effetti non sono poi così complicate :) Il succo di mela non l'ho mai usato, ma essendo comunque ricco di zuccheri non dovrebbe creare problemi, anzi!
      p.s. se le provi aspetto le foto! :D ciao!

      Elimina
  10. Ciao mi sono unita al tuo blog perchè sono golosissima e vedere queste bontà non ho resistito!!!!!!
    Se ti va passa a salutarmi mi farebbe molto piacere:) http://adessosirisparmia.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazieeeeeee ^_^ passo volentierissimo a salutarti :D

      Elimina
  11. sfogliando le pagine del tuo blog sono capitata su queste brioche! ecco, per me riuscire ad avere un risultato del genere è un sogno che spero un giorno di poter realizzare! complimentissimi davvero, sono meravigliose :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahaha lo era anche per me, fidati... invece sono più facili di quel che sembra :D

      Elimina

Se l'articolo ti ha suscitato qualche domanda, critica o apprezzamento, scrivilo pure qui.
Dei commenti senza senso o lasciati tanto per, ne arrivano a sufficienza: a me non servono e a te fanno perdere tempo. Quindi evita, grazie.

N.B: I COMMENTI ANONIMI SARANNO ELIMINATI